Link alla Homepage
Menu

Copertina Gennaio 2010La copertina del
mese
GLI ARTICOLI

UNA NUOVA INIZIATIVA DEL PUNTO FAMIGLIA MUGELLO

Dalla parte dei bambini

“Uno spazio di ascolto e condivisione per bambini dai 6 ai 12 anni, di genitori separati o divorziati”: è “Il gruppo di parola”, un’iniziativa promossa dal Forum Toscano delle Associazioni per i diritti della famiglia, con il sostegno della Regione Toscana. Un’iniziativa che si pensa di portare prossimamente anche in Mugello. Ci ha pensato il Punto Famiglia Mugello, che accanto ai suoi servizi di consultorio familiare e di Centro Aiuto alla Vita, è impegnato a promuovere proposte di sostegno ai genitori, insieme a occasioni di riflessione e di approfondimento culturale sulle tante tematiche che riguardano vita e famiglia.

“Del resto –sottolinea Paolo Lukolic, presidente del Punto Famiglia- il nostro non vuol essere un approccio di tipo assistenzialista. L’obiettivo è quello di mettere in rete, di avvicinare le famiglie, di cercare, nel nostro piccolo e per quanto possibile, di dare una mano, di far sentire le persone meno sole, meno isolate. Per questo abbiamo aderito subito ben volentieri alla proposta avanzata dal Forum delle Famiglie per questi “Gruppi di Parola”.

Si tratta, spiegano al Punto Famiglia, di un ciclo di quattro incontri, a cadenza settimanale, rivolti a bambini dai 6 ai 12 anni, i cui genitori sono separati o divorziati: “I bambini sono inevitabilmente coinvolti nella separazione dei loro genitori, e spesso non sanno bene come esprimere la tristezza, i dubbi, la rabbia, le difficoltà che incontrano per la separazione di papà a mamma. A volte non sanno con chi parlarne…” Così l’esperienza del Gruppo di Parola può svolgere un compito di particolare valore sociale, proponendosi di prevenire il disagio dei figli coinvolti nella separazione dei genitori, offrire una particolare occasione di condivisione con chi si trova a vivere la stessa situazione, in un contesto neutro ed accogliente, ove poter esprimere sentimenti complessi. Ciò può aiutare a rafforzare la capacità del minore di fronteggiare le difficili situazioni connesse alla sua particolare condizione, e può anche favorire una migliore comunicazione tra figli e genitori separati. “E’ un’occasione –nota ancora Lukolic- per dare una mano, un sostegno ai bambini, e per questo proponiamo a tutti questa iniziativa”. L’idea, in base al numero di genitori che aderiranno a questa proposta, è di svolgere questi incontri tra fine marzo ed aprile, ed è stata appena avviata una campagna di informazione, attraverso semplici depliant, distribuiti nelle scuole, parrocchie e altre realtà. A condurre il gruppo saranno due specialisti, Tiziana Marzana e Grazia Molesti, entrambe consulenti familiari e appositamente formate per questa iniziativa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Per saperne di più, o per effettuare la pre-iscrizione del proprio figlio, si può telefonare al, o rivolgersi alla sede del Punto Famiglia Mugello, in piazza Gramsci 29 a Borgo San Lorenzo.

 

 

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, marzo 2011

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408