Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli
Personaggi
ARTE E RESTAURO, LA PASSIONE DI GIUSEPPE MARGHERI

Antichità in riva alla Sieve

Nel cuore del Mugello a Borgo San Lorenzo, all'ingresso dei paese dalla via Faentina, passato il ponte sulla Sieve si incontra l'antico palazzo della Concia: un casone grande adagiato sull'argine del fiume. Giuseppe Margheri nel suo laboratorioE qui in un ambiente grande e suggestivo dalle belle volte a crociera, (un tempo caserma dei pompieri) vi è il magazzino e laboratorio dì Giuseppe Margheri. Nato a Piazzano da una famiglia di bravi falegnami, ormai da oltre dieci anni con l'aiuto della moglie Monica Ficini, raccoglie e restaura con grande passione mobili di varie epoche.

Nella sua esposizione si può trovare una grande quantità di arredi: dalla alta epoca ai mobili della nonna. Antichi mobili dalla Toscana e dal Mugello, numerosi mobili francesi e spagnoli dell'800, mobili dall'Umbria, dal Veneto, dal Piemonte. Qui si possono scoprire armadi e cassepanche tirolesi dalle vivaci laccature e severe credenze provenzali dalla patina scura.

L'esposizione di Antichità MargheriAlle pareti stampe antiche: le vedute dei Tirreni e dello Zocchi sono di casa; si possono ammirare, poste sui mobili, ceramiche della manifattura Chini, Ginori, Cantagalli ed inoltre camini in pietra o marmo, cornici, qualche dipinto. Vi è anche una interessante biblioteca, ricca di testi specializzati. Il laboratorio di restauro è affidato alla grande com-petenza di Piero Nocera e sotto la sua attenta guida il giovane e bravo Davide Naldi impara con passione il mestiere. Qui si prendono in cura i mobili rispettando le loro caratteristiche originarie: la tipologia, la patina, le ferrature. Si restaura con la colla a capid e, legno d'epoca; si patina con la cera d'api e la carnauba, si lucida a spirito; le lastronature tornano a splendere sotto il piumaccio impregnato d'olio e gommalacca. Le laccature a tempera magra e le dorature sono competenza della signora Monica; la patinatura finale dei mobili con le terre e le cere è compito, in genere, di Giuseppe.

Certe volte su richiesta del cliente si rimontano arredi e librerie su misura con materiale antico: formelle, porte, cornici, tavolame ed allora per la parte di falegnameria si ricorre alla grande bravura dello zio Giorgio Margheri. L'aspetto commerciale del lavoro si sviluppa attraverso la partecipazione a mostre in varie parti d'Italia, attraverso l'esposizione in corso Matteotti a Borgo San Lorenzo ed il contatto diretto con i clienti in magazzino.

E così sotto le belle volte dell'antico palazzo della Concia tra il restauro di una credenza e di una poltrona, tra una discussione sull'epoca di una cornice o su come si deve ricostruire un piede a mensola, tra l'odore della cera e la piacevole compagnia dell'amico Vito Giannelli, continua in qualche modo la tradizione della famiglia Margheri di Piazzano, ormai da generazioni impegnata nella lavorazione del legno.

 

© il filo, Idee e notizie dal Mugello

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408