Link alla Homepage

L'ESPOSIZIONE ARCHEOLOGICA

DI SANT’AGATA

L'Esposizione documenta un lunghissimo periodo, dalla preistoria all'epoca romana e medievale, delle presenze umane nel territorio del Mugello, attraverso migliaia di reperti silicei e ceramici ritrovati dal Gruppo Archeologico Scarperia, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica Toscana.

FINALITA'

Far conoscere attraverso le testimonianze archeologiche le vicende del territorio, dalle prime frequentazioni umane della Valle, intorno ai 100.000 anni fa, fino all'epoca medievale.

Mettere a disposizione delle scuole uno strumento didattico unico, arricchito da materiali didattici strutturati (schedari informativi, schede per la visita, ricostruzioni di strumenti, ecc.) legati alle "fonti" presenti e già elaborati dal Gruppo Archeologico

Valorizzare dal punto di vista storico-culturale il complesso architettonico in cui l'esposizione viene a collocarsi, già di per sé ricco di importanti elementi culturali, quali:

la più importante Pieve romanica del Mugello

la chiesa cinquecentesca di S.Jacopo destinata ad accogliere una esposizione di arte sacra

il bellissimo Chiostro, con pozzo monumentale al centro e loggiato intorno

la Canonica della Pieve, con sale quattrocentesche destinate a uso pubblico

 

DESTINATARI

Il pubblico più vario che già è attratto a S.Agata in numero considerevole da altri interessi, quali la stessa Pieve, la Mostra di Leprino, il Mulino Parrini ancora funzionante ad acqua, ma soprattutto le scuole del Mugello.

METODI

Visite guidate a carattere interattivo, esperienze di archeologia sperimentale, corsi di aggiornamento per insegnanti, corsi monografici per l'Università dell'Età Libera, insieme a un allestimento concepito con finalità didattiche attive, saranno il punto di forza e di attrazione per ragazzi, giovani e adulti.

L'INTERVENTO

Ristrutturazione degli attuali locali rustici dismessi da decenni, compresi tra la Chiesa di S.Jacopo, il Chiostro addossato alla Pieve e la Canonica, per destinarli a:

sala espositiva dei reperti archeologici

sede del Gruppo Archeologico di Scarperia

magazzino materiali e attrezzature.

Oltre alle indispensabili opere murarie, l'intervento prevede l'impianto termico ed elettrico e la realizzazione di un piccolo bagno.

© il filo, idee e notizie dal Mugello, gennaio 1998

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408