Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli
ARTE - CULTURA
UNA LETTERA

Mugello, un patrimonio grande
ma in stato di abbandono

Due allieve di un corso per operatori turistici, che un anno fa svolsero uno stage presso il Comune di Barberino, hanno scritto le loro impressioni su quanto hanno visto e sui beni artistici del territorio mugellano. Pubblichiamo volentieri la loro lettera, che ci sembra contenga un richiamo da non sottovalutare.

L'esperienza di lavoro avuta presso il Comune di Barberino di Mugello ci ha offerto l'opportunità di conoscere un territorio ricco di potenzialità artistiche e culturali, ma scarsamente valorizzato. In seguito alla lettura di testi, e ad un'analisi approfondita degli stessi, integrata da alcune escursioni nei dintorni del paese, abbiamo raccolto materiale utile alla creazione di un sito Internet sulla zona.Il tempo a nostra disposizione è stato molto limitato, tuttavia crediamo di essere riuscite ad individuare i punti di forza e di debolezza dei luoghi considerati.Anzitutto esiste un forte "gap" tra le potenzialità turistiche comunali e i flussi che possono esserne fruitori. In secondo luogo, lo stato di abbandono in cui versano i beni ambientali e artistici importanti è sconfortante. La maggior parte delle chiese non è visitabile o perché non c'è il parroco che se ne occupi o perché sta crollando ed è ormai considerata pericolante dalla Curia. Di tante ville, palazzi, castelli resta ben poco, dato che sono distrutti o non visibili perché coperti da una folta vegetazione.Se si considera la vicinanza ad un polo attrattivo come quello fiorentino, capace di richiamare molti turisti, magari desiderosi di visitare i dintorni del capoluogo, tutto ciò appare più sconfortante. Per non parlare poi delle strade, che risultano spesso dissestate, prive di segnaletica e solo per pochi avventurosi.
In questo contesto sarebbe importante un censimento del patrimonio artistico ed architettonico, e ancor più un programma di restauro e di riutilizzo dei beni. Occorre quindi che i mugellani, amministratori in testa, si rimbocchino le maniche e comincino sul serio per rivalorizzare un territorio molto bello e con grandi potenzialità, ma che versa purtroppo in uno stato di preoccupante degrado.

FRANCESCA PIERALLI / MARINA DONGHIA - FIRENZE

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, agosto-settembre 1999

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408