Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Turismo cultura
I luoghi notevoli di Barberino di Mugello

I LUOGHI DI BARBERINO DI MUGELLO

Torna all'elenco dei luoghi di Barberino di Mugello


Villa di Cafaggiolo
 

La fabbrica rinascimentale di ceramiche a Cafaggiolo
Per visitare la villa

Foto di Massimo CertiniEntrando nel comune di Barberino da San Piero a Sieve, per Massorondinaio o dal bivio di Novoli, appena superato il limite amministrativo, ciò che attrae subito la nostra attenzione è senza dubbio la bella Villa di Cafaggiolo*** che ci appare sulla sinistra della Statale, in guisa di antico castello medievale.

E tale era, con mura, torri, fossato e ponte levatoio, fino al 1864 quando, acquistata all’asta dai Principi Borghese, non venne da questi trasformata in villa di abitazione, a cui collaborarono, nel-la decorazione dei vasti locali interni, i fratelli Chini di Borgo San Lorenzo.

Esistente sin da epoca longobarda, al centro di terre coltivate e boscaglie ricche di ogni sorta di selvaggina, venne acquisita dai Medici che, con Cosimo il Vecchio, nel 1451, ne iniziarono la ristrutturazione su progetto del fido Michelozzo che ne curò la sistemazione delle aree circostanti.

Vi  soggiornarono   il   Poliziano, Marsilio Ficino e Pico della Mirandola, nonché una gran quantità di illustri ospiti dei Medici che dal Nord si recavano a Firenze.  La tradizione vuole che Lorenzo il Magnifico prediligesse questa residenza nella quale, oltre a trascorrere periodi di riposo e di svago, si ritirava per comporre i suoi versi.  Ci piace qui ricordare fra tutti il poemetto rusticano dedicato alla «Nencia da Barberino»:

.......................................

I’ sono stato ad Empoli al mercato,

a Prato, a Monticegli, a S. Casciano,

a Colle, a Poggibonzi, a S. Donato,

a Greve e quinamonte a Dicomano;

Fegghìne e Castelfranco ho ricercato,

San Piero el Borgo e Mangone e Gagliano; più bel mercato ch’ento ‘l mondo sia

è Barberino, dov’è la Nencia mia.

......................................... 

Soffitto a Cafaggiolo. Foto di Massimo CertiniQui vi trascorsero giorni felici il Granduca Francesco e la moglie Bianca Cappello, ma vi si consumarono anche  atroci delitti come l’uccisione, per ordine di Piero (istigato dallo stesso Francesco), della moglie Eleonora di Toledo e del di lei amante Bernardo Antinori.

Ai primi del ‘500, Pierfrancesco de’ Medici, avvalendosi dell’opera di due orciuolai di Montelupo, iniziò in locali adiacenti la villa la produzione di ceramiche oggi conservate in musei e raccolte private di mezzo mondo.  Restano famosi in particolare: piatti, scodelle, boccali e coppe finemente decorati con i più svariati soggetti.

All’interno della villa si trovano alcune tele, affreschi, decorazioni e una vasca marmorea del XVI secolo della scuola di Giovanni Fancelli.

Oggi  la Villa  è  proprietà privata di una Società e, su richiesta, possono essere allestiti feste e banchetti, oltre a visite guidate, al parco e ad alcuni locali del piano terra. (Tel. 055 8479293).

 

© Notizie  e foto tratte da il volume "Il Mugello" di Massimo Certini e Piero Salvadori (ed. Parigi & Oltre, Borgo San Lorenzo, 1999)
Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408