Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Turismo cultura
I luoghi notevoli di Borgo San Lorenzo

I LUOGHI DI BORGO SAN LORENZO

Torna all'elenco dei luoghi di Borgo San Lorenzo

 

Chiesa di Sant’Ansano e dintorni

Superata la frazione delle Salaiole, a circa un chilometro, in prossimità del fiume Fistona (detto anche Fosso di S. Ansano), tra boschi cedui e terreni incolti, sorge la Chiesa di Sant’Ansano*.

Di modeste dimensioni e con il campanile basso e tozzo, risale al 1500 ed originariamente era ancora più piccola.  Gravemente lesionata dal terremoto del 1919, venne restaurata nel 1933.  Oggi consta di un’unica navata e sul-l’architrave in pietra del portale principale, sotto la scritta Sanctus Ansanus, è scolpito un paffuto cherubino ad ali spiegate.  Ai lati dell’ingresso, che è sovrastato da un rosone in vetri colorati con la scritta IHS, si aprono due piccole finestre inferriate.  Più in alto ancora c’è uno stemma in pietra con un leone rampante.  L’adiacente canonica risale al 1720.

(La chiesa è aperta al culto nei mesi estivi e per la festa del patrono, il 1° dicembre. Per informazioni tel. 055 845 9561).


La zona è ricca di antiche case coloniche ora adibite ad abitazioni prevalentemente estive e vicino alla chiesa vi è anche un vecchio mulino con ruote a pale di legno (ritrecini) ancora in ottimo stato.

Continuando lungo la comunale delle Salaiole e superatone l’abitato, poco più avanti, sulla destra si stacca la strada per Montepùlico lungo la quale si trova la Villa di Condigliana del XVII secolo, oggi completamente rimodernata.

 

La comunale termina nella Statale 301 col ponticello sul fosso di Polcanto.  Qui un recente tabernacolo, con un piccolo altarino in pietra sormontato da gesso a sbalzo raffigurante la Regina della Pace, reca in alto una scritta scolpita su frammenti di marmo forse recuperati da una precedente struttura andata distrutta:

QUESTO ORATORIO FU EDIFICATO DA GIORGIO DI FRANCESCO MUCALI L’ANNO DEL SIGNORE MDCXLI E FU RISTRUTTURATO DA CARLO MORENI FIORENTINO PER SUA DEVOZIONE VERSO QUESTA IMMAGINE DI MARIA SS. L’ANNO DEL SIGNORE MDCCCXXXIII.

L’immagine venerata dal Moreni non è certo quella attuale ma sembrerebbe ammissibile un parallelo con l’Oratorio di Santa Maria del Ponte descritto dal Niccolai come posto sulla coscia del ponte sul Fosso de’ Diavoli, affluente del Faltona, in Polcanto, dove fino all’800 si sono succedute immagini della Madonna oggetto di grande venerazione e devozione popolare.

 

© Notizie tratte da il volume "Il Mugello" di Massimo Certini e Piero Salvadori (ed. Parigi & Oltre, Borgo San Lorenzo, 1999)
Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408