Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
ALLA RISCOPERTA DEL PATRIMONIO ARTISTICO DEL MUGELLOCrocifissione, di Bartolomeo di Giovanni

I tesori di Camoggiano

Una recente iniziativa, promossa nell'ambito della manifestazione "I luoghi della fede", dal Comune di Barberino di Mugello e dalla Parrocchia della Pieve di San Silvestro a Barberino, ha riportato l'attenzione sulla chiesa di Sant'Andrea a Camoggiano.

A poca distanza dal capoluogo, nelle campagne di Barberino, la chiesa di Sant'Andrea è uno dei principali complessi artistici e architettonici del territorio comunale, di epoca rinascimentale, con un delizioso chiostro -che presenta tra l'altro, all'aperto, ancora un affresco cinquecentesco-, purtroppo in mediocre stato di conservazione, e che richiederebbe almeno un intervento conservativo prima che avvengano danni irreparabili.

L'iniziativa, accanto a due concerti, del chitarrista Fabio Montomoli, strumentista di valore internazionale, e del duo flauto-violoncello Baronti - Meldolesi e a una lettura, con l'attrice Alessandra Bedino che ha proposto intense pagine dell'"Imitazione di Cristo", ha proposto anche una mostra fotografica, all'interno della chiesa. Sant'Andrea a Camoggiano infatti, nel passato, era ricca di opere d'arte, tutte ora trasferite altrove.

Una mostra che ha consentito di scoprire i "tesori di Camoggiano", e di venire a conoscenza del luogo ove ora sono collocati.

Così se la grande pala cinquecentesca di Bartolomeo di Giovanni, allievo del Ghirlandaio, riprodotta ora a Camoggiano a grandezza naturale e ricollocata nella sua posizione originaria sopra l'altare centrale, è visibile in originale a poca distanza, essendo custodita nella Pieve barberinese di San Silvestro, altre opere hanno molto viaggiato, e le loro riproduzioni fotografiche sono state esposte in occasione della mostra.
SANT'ANDREA SALVA UN VESCOVO DALLE TENTAZIONI DEL DEMONIO IN FORMA DI DONZELLA

Due di queste, scomparti di predella realizzati dallo stesso Bartolomeo di Giovanni sono ora a Liverpool, in Gran Bretagna, mentre la terza parte, una Resurrezione, anch'essa finita in Gran Bretagna, nella collezione di Churchill, risulta ora smarrita.

 

 

 


CLICCA QUI per l'ingrandimento E una Deposizione, dello stesso autore, è volata oltreoceano, a Toronto, in Canada.


(clicca sulle immagini per notizie più approfondite)

 

 

  Clicca qui per avere altre notizie sul Presepe di Camoggiano Più vicino, a Firenze, nel Museo Diocesano di Santo Stefano al Ponte sono custoditi i pezzi in terracotta del cinquecentesco Presepe di Camoggiano (foto di F. Noferini a lato), mentre il fonte battesimale in terracotta invetriata, anch'esso del primo Cinquecento e un tempo attribuito ai Della Robbia è in attesa di essere trasferito nel Museo di Arte Sacra di Vicchio. Clicca qui per altre notizie su quest'opera d'arte

 

  © il filo, Idee e notizie dal Mugello, giugno 1999

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408