Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Società
Comuni
LE OPERE CHE CAMBIERANNO IL VOLTO DI BARBERINO

UN'USCITA SUL FUTURO

"Un’uscita sul futuro": è stata intitolata così la mostra, allestita nelle nuove salette comunali di Barberino Di futuro a Barberino si parla non a caso: per le opere collaterali alla variante di valico autostradale e al lago di Bilancino sono in rampa di lancio una serie notevole di nuove opere destinate a cambiare in profondità il volto del paese mugellano. Opere, particolare importante, già finanziate, e quindi di non lontana realizzazione.

I CASELLI AUTOSTRADALI

Poiché Barberino, con l’autostrada, è la principale porta del Mugello, non poteva non essere previsto un potenziamento del casello di Cavallina, che verrà spostato più a nord e raddoppiato, con la sistemazione della viabilità circostante e una grande rotatoria che smisterà il traffico verso il Mugello, o verso le attività industriali e commerciali, pensando anche alla Formula1 a Scarperia e all’outlet, il grande centro commerciale della moda progettato dal Gruppo Fratini. Un intervento, quello del casello, che da solo vale più di 20 miliardi.

Ma i caselli barberinesi saranno due: con la variante di valico arriverà infatti il casello di Poggiolino che, sottolinea il sindaco Paolo Cocchi, "con il suo raccordo con la statale 65 a Montecarelli sarà l’occasione per riattivare il vecchio asse dela granducale, in un tratto di altissimo pregio, con funzione di porta d’ingresso "lento" e panoramico al Mugello e a Firenze".

LA VIABILITA’

Poi le strade: la nuova tangenziale ovest e la riqualificazione dell’ingresso nord, e soprattutto il rifacimento di viale Gramsci e viale Matteotti rivoluzioneranno e abbelliranno gli ingressi al paese: viale Matteotti sarà allargato, con l’abbattimento degli alberi, la realizzazione di banchine, aiuole, marciapiedi, pista ciclabile, fino all’altezza della "Madonnina", dove una nuova rotatoria invierà il traffico verso il centro del paese o verso l’area sportiva-ricreativa sulle sponde del lago. Un intervento da 6 miliardi, che prevede anche il rifacimento della rampe d’accesso alla statale –realizzate, male, o al risparmio, solo pochi anni fa-, e lo svincolo della "Miniera".

Altro intervento di rilievo è infine la strada comunale di Campiano, con la costruzione di una galleria lunga circa 300 metri per sottopassare il poggio di Campiano: con questa nuova strada –spesa 11 miliardi, metà dei quali per la galleria- la viabilità intorno a Bilancino formerà un anello completo e la viabilità in destra lago potrà rappresentare, per il traffico leggero, una buona alternativa alla statale, e sicuramente più panoramica.

© il filo, maggio 1999

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408