Link alla Homepage
Menu

Copertina mese di ottobre '08
La copertina del mese
GLI ARTICOLI
interventi

UNA NUOVA PROPOSTA DA VICCHIO

Voglia di cittadinanza attiva 

Con gli attuali orizzonti politici c’è poco da scherzare. A volte sembra che ci sia spazio solo per chi vuole arrivare velocemente e senza scrupoli ad occupare un posticino al sole. Tutto questo mentre i problemi si aggravano, crescono povertà e miseria e parallelamente la paura di chi ha due soldi da parte e cerca di difenderli a qualunque costo. E se il centrodestra riesce solo a gettare fumo negli occhi degli elettori inseguendo i sondaggisti, il centrosinistra ha saputo fare poco di più frenato da troppe contraddizioni interne. Non sorprende quindi che molti non si riconoscano più in queste strategie politiche e siano divenuti indifferenti allontanandosi dai partiti.

Non per questo però viene meno la necessità, il dovere di essere presenti, di interessarsi dei problemi comuni e di fare la propria parte di cittadini attivi, riappropriandosi dei propri diritti. E’ la Politica con la P maiuscola di Don Milani: I Care.

Per questo a Vicchio è nata spontaneamente l’idea di riaprire la discussione e il confronto proponendo alcuni momenti di approfondimento e di stimolo; l’intenzione è anche quella di formulare proposte  alternative concrete e percorribili per migliorare il modo di vivere dei singoli e di tutto il paese.

A giudicare dal numero delle persone presenti al primo incontro si può senz’altro dire che ce n’era bisogno. La voglia di una rinnovata partecipazione e l’esigenza di un progetto politico nuovo, con prospettive di sviluppo che non conducano alla rovina del pianeta sono evidentemente sentimenti diffusi e condivisi.

E’ toccato a Francuccio Gesualdi del Centro Nuovo Modello di Sviluppo di Vecchiano (http://www.cnms.it) tracciare il 19 settembre scorso un quadro generale dei problemi che minacciano il mondo e che vengono puntualmente disattesi da analisi e programmi politici miopi e interessati. Non è più possibile infatti continuare a proporre una crescita economica infinita per mantenere l’attuale tenore di vita, occorre prendere consapevolezza che questo andazzo non è né possibile, perché le risorse non sono sufficienti, né giusto, perché il nostro benessere deve fare i conti con il restante l’80% della popolazione mondiale che sopravvive a stento. Da qui una serie di proposte concrete per consumare meno e vivere meglio tutti, lasciando in eredità ai nostri figli non un mondo-pattumiera, ma la possibilità di abitare in un futuro equo e sostenibile.

Sempre al Consorzio San Giovanni di Vicchio il 17 ottobre alle 21,15 Eliana Caramelli, Responsabile Tecnica del Progetto “Cambieresti?” (http://www.cambieresti.net/), promosso dal Comune di Venezia, ha illustrato alcune proposte per cambiare il nostro stile di vita migliorandolo, salvaguardando l’ambiente e pacificando la società. Un progetto simile, chiamato “Ricomincio da Me”, sta partendo anche a Firenze. Sarà poi la volta a novembre dell’esperienza dei Bilanci di Giustizia (http://www.bilancidigiustizia.it/) mentre a dicembre saranno presentati i “Gruppi di Acquisto Solidale (GAS http://www.retegas.org/). Altri temi che saranno approfonditi in seguito sono la riduzione dei rifiuti ed il riciclaggio, le energie rinnovabili, la valorizzazione dei prodotti locali, la Banca del Tempo e lo scambio dei Saperi, l’uso del denaro, la mobilità, la scuola, la formazione.

Chi è interessato e vuole essere informato dettagliatamente o partecipare alla fase organizzativa può inviare la sua email a m_mazzetti@tin.it o telefonare al 3473253452.

 

Mario Mazzetti

 

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, ottobre 2008

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408