Link alla Homepage
Menu

Copertina  il filo gennaio-febbraio 2009
La copertina del
mese
GLI ARTICOLI
Chiesa locale

LA CONFRATERNITA “DE’ NERI” DI BORGO SAN LORENZO

Una storica compagnia

La storia della Compagnia del SS. Crocifisso detta de’ Neri probabilmente fonda le sue radici nel Medioevo, quando a Borgo San Lorenzo nasceva una Confraternita laicale detta “dei Battuti”, i cui componenti erano dediti alla flagellazione. L’anno 1400 segnò profondamente gli eventi futuri della Confraternita. Infatti, per il Giubileo indetto in quell’anno da Papa Bonifacio IX, secondo la tradizione, un gruppo di pellegrini tedeschi in viaggio verso Roma si fermò a Borgo San Lorenzo, trovando ospitalità presso la Confraternita dei Battuti. Il quel periodo scoppiò un’epidemia di peste che costrinse i pellegrini a una rapida fuga, lasciando alla Confraternita la sacra immagine lignea del Crocifisso, simbolo della loro fede. Ben presto l’immagine iniziò a manifestare le sue virtù taumaturgiche, concedendo favori, grazie e miracoli, soprattutto in relazione alla fine di calamità naturali. Nel 1481 la Confraternita decise di rinnovare i propri capitoli assumendo la denominazione di “Compagnia del Corpus Domini”, rinunciando alla tradizionale cappa bianca per adottare quella nera più adatta alla Passione del Signore. Da tale uso la confraternita assunse anche la denominazione di “Compagnia del Corpus Domini detta de’ Neri” e poiché questa era dedita alle opere di carità venne anche detta “della Misericordia”. Nella prima metà del Settecento la confraternita, con l’aiuto di tutta la popolazione mugellana (molto devota al SS. Crocifisso), realizzò la costruzione dell’ampio e solenne Santuario per accogliere degnamente la sacra immagine del Crocifisso dei Miracoli, edificio fortemente danneggiato dal sisma del 1919 e successivamente ripristinato nelle linee che presenta tutt’oggi.

Il Granduca di Toscana Pietro Leopoldo di Lorena nel 1785 decretò la soppressione di tutte le Confraternite religiose laicali e quindi anche quella del “Corpus Domini detta de’ Neri”.

Dalla documentazione dell’Archivio Storico della Compagnia de’ Neri, risulta che nel 1854 il Vescovo di Firenze Ferdinando Minucci approva le Costituzioni della “Compagnia del SS. Sacramento sotto il titolo di San Lorenzo Martire”, nota anche come “Compagnia del SS. Crocifisso de’ Neri”, che può essere considerata l’erede diretta di quella più antica del “Corpus Domini”, soppressa nel 1785, sia pure cambiando la cappa nera in quella di colore bianco.

La Compagnia del SS. Crocifisso de’ Neri è da 600 anni custode fedele della Sacra Immagine del SS. Crocifisso, donata da quei pellegrini tedeschi in viaggio verso Roma. Nei decenni passati la Compagnia ha conosciuto periodi di minore attività. Tuttavia negli ultimi anni le attività sono aumentate contestualmente al numero degli iscritti che attualmente sono circa 500 fra Fratelli e Sorelle. La Compagnia è aperta a tutti coloro che, animati da buona volontà, desiderano diffondere la fede nel SS. Crocifisso. 

Le attività della Compagnia sono rivolte principalmente alla spiritualità. Oltre a continuare la tradizionale distribuzione del “pane benedetto” (pane e uvetta) il Sabato Santo, la Compagnia svolge una funzione di animazione liturgica a molte delle Celebrazioni Eucaristiche che si svolgono nel Santuario del SS. Crocifisso, in particolare quando è scoperta la venerata immagine lignea del Cristo Crocifisso, tra le quali si evidenziano: la prima domenica di ogni mese, l’Epifania, la Via Crucis che si svolge ogni venerdì di Quaresima, i riti della Settimana Santa, la Festa del SS. Crocifisso (ultima domenica di luglio), la Giornata della Fraternità (ultima domenica di settembre), la S. Messa della Notte di Natale del Signore, oltre alla tradizionale presenza in occasione delle processioni per le vie del paese. Inoltre, la Compagnia partecipa a varie attività dell’Unità Pastorale.

Se la Compagnia del SS. Crocifisso esiste tutt’oggi lo si deve alla testimonianza dei Fratelli e delle Sorelle che hanno creduto e continuano a credere all’utilità dell’esistenza della confraternita e a quella di coloro che ci hanno preceduto nella “Casa del Padre” i quali hanno reso possibile di tramandare fino ai giorni nostri la devozione al SS. Crocifisso dei Miracoli.

                                                                                                          Alfredo MACCHIONI

(Governatore della Compagnia del SS. Crocifisso)

 

Alcuni componenti della Compagnia del SS. Crocifisso de’ Neri alla S. Messa dell’Epifania del Signore, 6 gennaio 2009.

da sinistra in alto: Santi MALEVOLTI, Giovanni SANTINI, Gabriele BARTOLONI, Mario ARRIGHINI, Mario VINCI, Gianni POLIDORI, Silvano SQUARCINI, Paolo CHIARELLO, Don Leonardo DE ANGELIS, Ottavio BUTI, Lucio MACINA, Paolo BARTOLINI, Giuseppe SENECI, Renzo ROSI, Alfredo MACCHIONI, Lorenzo BRAVETTI, Carlo VIGIANI

 

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, gennaio-febbraio 2009

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408