Link alla Homepage
Menu

Copertina del Filo del mese di Marzo 2009
La copertina del
mese
GLI ARTICOLI
attualita'

CRESCE LA PRESENZA DELLA COOPERATIVA EDILIZIA BORGHIGIANA

“DELLA CASA” COMPIE 25 ANNI

E’ un traguardo importante, quello che la cooperativa “Della Casa” raggiunge quest’anno: 25 anni di attività nel settore edilizio, 25 anni durante i quali la cooperativa di Borgo San Lorenzo è divenuta una delle realtà di maggior rilievo nell’ambito delle costruzioni in tutto il Mugello.

Lo dicono i numeri –ventidue interventi, a Borgo San Lorenzo, nel capoluogo e nelle frazioni di Grezzano e Rabatta, a Barberino, a Firenzuola, a Scarperia –compresa la frazione di Sant’Agata- e a San Piero a Sieve, per 370 alloggi costruiti-, lo dice il giro economico prodotto, circa 150 miliardi delle vecchie lire, lo dice il fatto che dopo venticinque anni l’attività della cooperativa si è ulteriormente rafforzata e qualificata.

Sono infatti 165 gli appartamenti attualmente in costruzione a cura della coop. Della Casa, dei quali la metà concentrati a Borgo San Lorenzo. Col sostegno convinto di Confcooperative Firenze, che fin dall’inizio ha considerato utile e strategica avere nella “Della Casa “ una presenza qualificata in Mugello

“Quando nel 1984 avviammo la Della Casa –dice il presidente della cooperativa Antonio Cantini-, la mission era ben chiara: quella di rispondere alle esigenze abitative dei soci, di garantire anche nel settore delle cooperative edilizie mugellane una presenza pluralista, e di caratterizzarci per costruzioni di pregio a costi accessibili anche per coloro che quella qualità abitativa altrimenti non se la sarebbero potuta permettere”.

E l’obiettivo di migliorare la qualità dell’abitare delle famiglie è sempre stato presente: “partendo dalla progettazione, dalla tipologia di appartamenti offerti, dalla qualità dei materiali abbiamo sempre cercato di fare l’interesse dei soci. In molti casi direi che le abitazioni sono state realizzate su misura, recependo le richieste e le esigenze singole delle famiglie.”

E la Della Casa non ha trascurato l’aspetto finanziario: non solo temperando i costi, ma anche facendo assistenza ai soci nel reperimento delle necessarie risorse finanziarie, sempre in rapporto con gli istituti di credito locali. Quanto ai prezzi, sottolinea il presidente, “vengono stabiliti sulla base di un piano finanziario molto accurato e senza fini speculativi: ecco allora il 15% - 20% in meno rispetto ai normali prezzi di mercato. E con l’aggiunta della certezza del prezzo finale”.

“Oggi –ragiona Cantini- la maggiore difficoltà viene dal reperire le aree a un prezzo ragionevole. Il costo delle aree è quello che maggiormente incide sul prezzo: mentre il costo della costruzione in sé non è aumentato granché, il costo delle aree, spesso di proprietà di pochi, ora è giunto a incidere per il 30% del prezzo complessivo dell’abitazione, con incrementi notevolissimi, anche del 500%”.

Tra le 370 famiglie socie della cooperativa, la maggior parte sono mugellani, tante coppie giovani, ragazzi e ragazze che vogliono uscire dal nucleo familiare d’origine e anche famiglie che cercano un miglioramento rispetto alla vita nel condominio, un maggiore comfort, un pezzo di giardino”.

Ed è questo indirizzo che ha condotto all’ideazione dell’intervento di Rimorelli a Borgo San Lorenzo: un intervento di rilievo, 82 appartamenti già in costruzione, caratterizzati da tipologie realizzative basate sulla sostenibilità, il comfort e il risparmio energetico. E non a parole: negli appartamenti di Rimorelli si avranno risparmi di energia tra il 70 e l’80%, con soluzioni fortemente innovative. “Del resto –sottolinea ancora il presidente- nei momenti di difficoltà, come quello che stiamo attraversando, dobbiamo dare di più, puntando sull’innovazione. Quello attuale è un mercato più riflessivo rispetto ad alcuni anni fa, più lento, ma restiamo fiduciosi, perché puntando sulla qualità e su interventi in grado di cambiare in meglio le modalità dell’abitare un mercato comunque esiste”.

Dopo venticinque anni, un bilancio può essere tracciato: “La prima soddisfazione –dice Cantini- è quella di aver dato una buona abitazione a tanta gente. La seconda di aver creato una struttura qualificata, che dà lavoro a un gruppo di persone giovani, preparate professionalmente, capaci di dare un futuro alla nostra cooperativa: in una parola mi verrebbe da dire, il nostro passato è importante almeno quanto il futuro che abbiamo davanti”. Una serie di eventi e manifestazioni che coinvolgeranno la popolazione, nei prossimi mesi, saranno organizzati dalla “Della Casa”, non solo per festeggiare il “compleanno”, ma anche per far conoscere nuovi progetti.

 

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, marzo 2009

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408