Link alla Homepage
Menu


La copertina del mese
GLI ARTICOLI
l'editoriale - agosto 2007

Ringraziamento

C’è un’iniziativa estiva che ogni anno si ripete, in tante parrocchie della zona, quella dei cosiddetti “campi scuola”, che vedono riuniti, per una settimana e oltre, gruppi di bambini e ragazzi, in numerose case sparse nelle nostre belle campagne. Pensavamo di dedicare un articolo a questo tipo di esperienza, come del resto più volte negli anni passati abbiamo fatto. Alla fine, forse per non far torto a nessuno, perché sono davvero tanti i “campi” promossi dalle diverse realtà parrocchiali mugellane, abbiamo soprassieduto. Ma un pensiero è rimasto, un pensiero di gratitudine grande per quelle persone che ogni anno si prodigano per condurre in porto queste iniziative. Per i sacerdoti e per i laici, per i giovani e gli adulti, che impiegano tempo ed energie per offrire a decine e centinaia di bambini e ragazzi uno spazio di vita comune e di convivenza serena. Può sembrar poco, può apparire insufficiente, ma è comunque un tassello senza il quale la comunità sarebbe tutta più povera.

E un altro pensiero, conseguente, ci affiora. Queste iniziative, come tante altre durante l’anno, in molti ambiti della vita sociale, vedono l’opera, silenziosa, di numerose persone che mettono a disposizione il loro tempo, le loro energie a servizio degli altri. E’ un patrimonio al quale spesso non diamo la necessaria attenzione. Spesso preferiamo esercitare la nostra capacità di critica, spesso, in modo vigliacco, siamo bravi a distogliere lo sguardo, a chiuderci in casa, a dire quella triste frase “ognuno ha i suoi problemi”. No, c’è gente invece, grazie a Dio, che riesce a sentire i problemi degli altri come i propri problemi, che trova gioia e pienezza di vita nello spendersi per gli altri, nel non pensare a se stessa e al proprio “particulare”, ma che trova realizzazione nel dare, nel prendersi cura, nello stare vicina.

Gente che aiuta, che sta vicina, che opera per mettersi al servizio degli altri. Queste persone ci sono, e non possiamo che esprimere loro un grande grazie. Perché sono un tesoro per questa società, il segnale che ricorda a tutti che non di solo profitto vive l'uomo, che è “dando che si riceve”, che la vita trova senso e pienezza nell’amore verso il prossimo. Niente di nuovo, concetti base della visione cristiana della vita. Ma che oggi, in una società che ha creato altri altari mettendo ai margini un autentico senso religioso, sono valori che sembrano diventare merce rara. Ma sarebbe sbagliato e deleterio pensare che non ci sia più posto per questi valori. L’azione, umile e nascosta, di tante persone a servizio degli altri, ci dice il contrario. Per questo diciamo loro grazie.

il filo

 

 

 

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, agosto 2007

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408