Link alla Homepage
Menu


La copertina del
mese
GLI ARTICOLI
editoriale

RINASCI 

“Nel primo mistero si contempla”…

Nel Rosario, le tappe fondamentali della vita di Cristo si chiamano Misteri.

Alcuni degli avvenimenti sui quali si medita sono ”naturali“ nella storia dell’uomo Gesù  e potrebbero essere capitati ad ogni uomo; altri invece sono decisamente “soprannaturali“, come l’annunciazione o la risurrezione.

Questi ultimi sono – come ogni vero mistero – scatole chiuse ed in esse è celato qualcosa che nessuno può sperimentare, nessuno conosce.

Le reazioni possono essere diverse: chi si affida alla ragione, non comprende e quindi rifiuta; chi si affida alla fede, si attacca ad essa fiducioso come ad una corda di salvezza e poi si getta nell’ignoto senza paura.

E’ stato scritto: ”E’ credibile perché è assurdo, senza fondamento” e dunque la fede va avanti per la sua strada anche se tutto può apparire illogico, inverosimile, pazzesco; anzi, proprio per questo.

 

Uno di questi misteri si rinnova ad ogni Natale che viene.

E’ un Mistero che scende nella notte e nel silenzio.

Ma come può accoglierlo una terra su cui regna la violenza, l’ingiustizia, la paura? Come possono aprirsi ad esso uomini che sono travolti dalla confusione, dalla fretta, dall’ira, che credono essenziale il superfluo, che mettono al primo posto infiniti idoli destinati a sbriciolarsi?

Eppure dietro l’apparente allegria, dietro la falsa indifferenza, nei cuori che hanno smarrito il dono della speranza , ci sono tenebre, gelo e tanto bisogno di amore.

Ogni volta il Padre manda il Figlio a rinascere in quel gelo ed in quelle tenebre e lo Spirito soffia in ogni cuore un messaggio: RINASCI ANCHE TU.

Rinasci anche tu che hai vissuto e vivi ancora momenti di angoscia, di disperazione.

Rinasci anche tu che hai sofferto e soffri per delle incomprensioni, dei contrasti, per l’abbandono e la solitudine, per il dolore del passato e la paura del futuro…

Nella mente tornano vive le antiche parole.

“Non ricordate più le cose passate, non pensate più alle cose antiche.

Ecco, faccio una cosa nuova: proprio ora germoglia, non ve ne accorgete?”

Questo è l’invito che oggi ci apre il cuore: accorgersi del nuovo germoglio, del Bambino che può rinascere dentro a ciascuno di noi.

Soltanto rinascendo ogni anno, ogni giorno, ogni ora, ogni secondo, saremo capaci di vivere in pienezza di novità., confidando non negli uomini, ma nell’Unico che non delude.

Il MISTERO è Presenza, e chi guarda altrove, perde l’attimo in cui gli balena davanti il breve lampo di Dio.

 

Nicoletta Lapi

 

A tutti i nostri lettori auguriamo un

Felice Natale e un Sereno Anno Nuovo

 

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, dicembre 2008

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408