Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli
Dibattiti - Editoriali

L'EDITORIALE

In mezzo ai giovani

Due pensieri, molto diversi tra loro, venivano uscendo dal recente incontro del cardinale con i giovani mugellani, tenutosi a Borgo San Lorenzo. Due pensieri diversi, ma una conclusione unica.

Il primo, molto positivo: si è trattato di un incontro segnato dalla familiarità, quasi dalla confidenza reciproca. Da una parte i giovani, con la loro ritrosia iniziale e poi con le loro domande, spesso profonde ed esigenti. Dall'altra un arcivescovo-parroco, capace di sintonizzarsi bene con coloro che aveva davanti, e di intessere un colloquio amichevole e franco, semplice e profondo nello stesso tempo.

Il secondo pensiero nasce invece da una constatazione più preoccupata: nella sala del Centro Giovanile di Borgo San Lorenzo c'erano in tutto un'ottantina di persone. Se si pensa che i gruppi venivano da tutto il Mugello, la presenza, sul piano quantitativo, non c'è da definirla particolarmente rilevante. Tanto più che sotto i 18 anni se ne contavano soltanto una decina. Fuori, riconosciamolo, fuori dalla comunità cristiana, fuori da un'esperienza forte di fede, rimangono in tanti, sempre di più. Superato il crinale della Cresima, per un ragazzo o una ragazza rimanere negli ambienti parrocchiali o nell'associazionismo cristiano è ormai non più la regola, ma l'eccezione.

E questo, lo diciamo con convinzione e franchezza, non ci pare proprio una buona cosa. Frequentare ambiti educativi, dove la crescita sia accompagnata da esperienze di valore e di impegno, è un'opportunità molto importante per una vita adulta piena di senso.

Il tema è importante e dibattuto; anche "Il filo" periodicamente lo pone alla riflessione di tutti, e continuerà a farlo; e la conclusione, o meglio, la pista da battere, ci sembra una sola: sui giovani bisogna investire di più. Tutti, e in tutti i sensi. Ai giovani occorre stare accanto, offrendo loro una presenza, ed occasioni di confronto, di impegno, di responsabilità. Senza mai generalizzare sulla loro presunta superficialità, senza scoraggiarci di fronte ad apparenti apatie, cercando senza stancarsi forme e iniziative capaci di valorizzare e non di mortificare, di ampliare gli orizzonti e di suggerire stili di vita e obiettivi condivisi degni di essere vissuti, con gioia e con grande libertà.

il filo

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408