Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli
Società - Temi sociali
ESPERIMENTO RIUSCITO A SAN PIERO A SIEVE

"E...STATE INSIEME"

L'estate in paese è sempre stata piuttosto vuota e noiosa per i ragazzi. Quest'anno, invece, a S. Piero a Sieve c'è stato qualcosa di nuovo: un ventaglio di proposte di gioco e di svago per ragazzi e ragazze dai 7 ai 14 anni, chiamato "E…STATE INSIEME". L'iniziativa è nata intorno a… un tavolo, il cosiddetto "Tavolo di Discussione sul Disagio giovanile", punto d'incontro delle varie realtà sampierine per riflettere sul disagio nel mondo giovanile e su come fare qualcosa a favore dei giovani di S. Piero.

Questo gruppo di studio e di lavoro è stato costituito circa due anni fa dall'attuale sindaco di S. Piero a Sieve, Alessia Ballini, allora assessore alla cultura e alle politiche giovanili e dal parroco di S. Piero, don Luca Niccheri, che hanno dato un notevole impulso alla discussione e alla collaborazione fra le varie forze presenti in paese. Vi fanno parte, infatti, oltre alla Parrocchia e all'Amministrazione Comunale, anche la Biblioteca Comunale (la bibliotecaria, Cleopatra Monco, ha coordinato l'iniziativa "E... state Insieme"), alcuni rappresentanti della Scuola Elementare e Media e delle associazioni presenti in paese e sul territorio: l'ARCI, il Comitato Pensionati, il GESP (Gruppo Escursionistico di S. Piero), il gruppo dei giovani "Tutors", la Polisportiva, il "Bus in Piazza" e l'associazione "Insieme".

In estate, molte delle attività che i ragazzi svolgono durante il periodo scolastico, a ritmo spesso vorticoso, si interrompono e molti giovani sono più facilmente, per così dire, "allo sbando". Ai volontari del "Tavolo sul Disagio" questo è sembrato il momento giusto per proporre qualcosa di nuovo, mettendo a punto una formula che poi è risultata vincente: la diversità e quindi la ricchezza delle varie associazioni, ognuna delle quali ha risposto con entusiasmo all'invito degli organizzatori e ha fatto bene la propria parte dando vita a questo coloratissimo puzzle estivo.

Il calendario delle iniziative, svoltesi dalla fine di giugno ai primi di settembre, è stato così ricco di proposte diverse, in grado di accontentare un po' tutti.

I giovani dell'ARCI hanno curato le giornate di escursioni, giochi, musica e recite a tema che si sono svolte presso il Circolo ARCI, nel nuovo spazio denominato "Terrazza sul Centro"; il Comitato Pensionati ha organizzato le mattinate dedicate alla lavorazione della creta. I giovani della Parrocchia, invece, hanno organizzato la Caccia al tesoro, il Campo Scuola di tre giorni a Rostolena e "Dipingiamo S. Piero", mattinata di pittura a Villa Adami. Un tocco d'avventura lo ha dato il GESP (Gruppo Escursionistico di S. Piero) con un campeggio di due giorni sull'Appennino, ovvero… natura e libertà.

E poi, tanto, tanto sport: dai pomeriggi di badminton, per cui sono intervenuti anche due insegnanti di Firenze, alla giornata in bici a Marcoiano, organizzata dal gruppo ciclistico della Polisportiva; dalle tre mattine di tennis-calcetto-ping pong, ideate e pazientemente coordinate dal Tennis Club , ai pomeriggi di pattinaggio e di pesca in Sieve a cura della Società di Pesca Sportiva.

Per partecipare alle attività di "E…STATE INSIEME" era necessaria l'iscrizione, sottoscritta da un genitore, comportante l'accettazione di un regolamento e il pagamento di una tessera assicurativa di L. 15.000 valida per tutte le attività, svolte tutte da animatori volontari.

Insomma, è stato rispettato in pieno il patto fatto all'inizio fra le associazioni da una parte e giovani e famiglie dall'altra, come si legge sul pieghevole che pubblicizza l'iniziativa: "noi ci prendiamo l'impegno di organizzare con cura le iniziative e voi vi impegnate a partecipare con entusiasmo." Così è stato, e nel corso delle manifestazioni anche alcuni genitori si sono uniti per condividere l'esperienza con i propri figli (sarebbe bello che il prossimo anno tanti altri genitori partecipassero, anche per assicurare tutta l'attenzione che i ragazzi meritano.)

Buon successo, dunque, per questo primo esperimento di "animazione estiva" in paese, proposta semplice ma efficace, resa possibile dalla sensibilità delle istituzioni verso le problematiche giovanili ma soprattutto dall'unione fra le tante forze presenti a S. Piero, che ancora una volta danno prova di vitalità e dinamismo a servizio di tutta la comunità.

B. GROSSI

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, agosto-settembre 1999
Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408