Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli
Chiesa

LA TESTIMONIANZA DI UN'ANIMATRICE

Figliano, un'esperienza che arricchisce

 2001, un gruppo di ragazzi a FiglianoAnche quest'anno sono stata chiamata per fare i campi scuola della parrocchia, ma c'è stato qualcosa di diverso rispetto agli altri anni precedenti.

Quando don Giancarlo mi chiamò per farmi questa proposta, io rimasi un po' sorpresa da ciò che avrei dovuto fare. Quest'anno il pievano chiedeva a me di fare la responsabile!

Non era la mia prima esperienza, avevo già partecipato come aiuto responsabile; ma... No, io non avrei mai accettato un compito così difficile, non mi sentivo in grado, ma lui mi chiese di ripensarci.

Così quella notte non riuscii a dormire pensando alla grande responsabilità che comporta lavorare in un campo scuola, ma anche al fatto che quello era forse ciò che il Signore voleva da me in quel momento. La sentii quindi come una Sua chiamata, cosicché lo pregai affinché mi aiutasse in questa impresa.

L'aiuto arrivò subito: don Giancarlo mi presentò Simone, colui che mi avrebbe affiancato come responsabile e con il quale iniziò subito un ottimo rapporto. Successivamente ecco che ci furono presentati gli animatori con i quali lavorammo per circa un mese per preparare il campo.

Tutto era pronto; l'entusiasmo era al settimo cielo, tra di noi si era creato un rapporto meraviglioso, ma eravamo anche molto emozionati pensando a quei 40 bambini che ci venivano affidati per una settimana.

Ognuno di noi ha lavorato dando il massimo, e siamo arrivati alla fine della settimana veramente stanchi ma felici.

Felici perché tutto era andato bene: i bambini non volevano andarsene!

Non è facile comunicare agli altri ciò che si prova a stare con i bambini in un campo scuola, ma vi assicuro che queste esperienze arricchiscono tantissimo.

Di giorno si passava da un'attività all'altra o da un gioco all'altro dovendo talvolta incoraggiare chi non voleva partecipare, o placare qualche piccolo litigio tra bambini.Che gioia vederli tutti insieme a tavola o davanti alla "bottega di Geppetto" (Pinocchio era il tema del campo) per seguire la drammatizzazione del giorno,o sotto il "grande albero" ad ascoltare don Giancarlo nella catechesi giornaliera. Ripenso alla sera quando, oramai stanchi morti, non volevano addormentarsi perché desideravano fare un po' di baldoria nelle stanze, oppure perché c'era qualcuno da consolare per una piccola crisi di nostalgia...

Alla fine il mio sì è stato ampiamente ripagato dalle persone e dai bambini che Dio mi ha messo accanto in questo periodo. Se tutto ha funzionato nel migliore dei modi lo devo ai miei collaboratori senza i quali non avrei mai potuto lavorare. Questa non è retorica, ma qualcosa che nasce dal cuore; grazie ragazzi. Grazie Simone, grazie Eura, grazie Fabio, grazie Laura, grazie Leonardo, grazie Lorenzo, grazie Margherita, grazie Maximo. Grazie anche a tutti coloro che silenziosamente lavorano affinché tutto a Figliano vada bene.

ROBERTA PECORINI - B.S.L.

il filo, Idee e notizie dal Mugello, settembre 2001
Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408