Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli
Personaggi

E’ MORTO MONS. FIORINO TAGLIAFERRI

La scomparsa di un vescovo borghigiano

Lo abbiamo sempre nel cuore l’incontro con monsignor Fiorino Tagliaferri, all’epoca Vescovo di Viterbo (1994) quando alcuni anni orsono, in occasione della festa di Santa Rosa tornammo a Viterbo per rivedere questa magnifica cittadina medioevale e per assistere ad una delle più significative manifestazioni come è quella in onore di quella piccola-grande Santa (50 uomini, chiamati i “facchini di Santa Rosa” si portano sulle spalle una torre alta 35 metri con i cima la statua della Santa) : la processione entrava nella Basilica nel mezzo ad una folla immensa ed avemmo l’ardire di chiamare a gran voce mons. Tagliaferri che benediceva il popolo, dicendogli che eravamo venuti da Borgo. Non perse tempo il caro don Fiorino, si fermò nel mezzo della Basilica, ci sorrise e ci dette appuntamento dopo la cerimonia in sacrestia. Quando lo riavvicinammo, fu un fiume di parole e di ricordi: Borgo, Malacoda, San Martino, il Canto, il Chiassuolo, i Fossi; e poi gli amici come Amilcare, il Capitelli, Mario Capecchi, il Questori, Ezio Coppini e tanti altri della sua gioventù. Una ridda di ricordi che lo commosse e lo emozionò. Ed a Viterbo è ritornato nel sonno eterno dei giusti e dei buoni, lui nato in San Martino da umile famiglia e  divenuto Vescovo. Nato a Borgo San Lorenzo il 7 Ottobre 1921 (aveva quindi 81 anni) da Andrea ed Elisa Mannini, fu battezzato in Pieve da don Canuto Cipriani. Ordinato suddiacono nel 1944 ricevette l’ordine del sacerdozio a Fiesole nel 1945 e, dopo vari incarichi – fu anche assistente dell’Azione Cattolica nazionale – eccolo salire i gradini della gerarchia divenendo Vescovo di Cremona e successivamente di Viterbo.

Lo incontrammo anche tre anni orsono al Santuario di Borgo, in occasione della festività del SS. Crocifisso a cui era molto attaccato e gli facemmo dono di una nostra opera storica su Borgo e sul Mugello; nella lettera di ringraziamento che ci scrisse mise in evidenza la sua gioia nel leggere e rivedere in tante immagini il Borgo che aveva conosciuto da bambino e che portava sempre nel cuore.

Aldo Giovannini

il filo, Idee e notizie dal Mugello, aprile 2002
Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408