Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli
Dibattiti
ANDARE OLTRE LA SCORZA DELL'APPARENZA ANCHE NEI RAPPORTI UMANI

Riscoprire la bellezza

Alzare gli occhi di notte, quando si cammina in una strada stretta e senza illuminazione, permette di vedere, tra i tetti che quasi si toccano, solo una striscia di cielo stellato, ma accende un'emozione forte, quasi che in quella porzione si concentrasse tutta la volta celeste. Allo stesso modo, quando lo sguardo si ferma su un aspetto che contraddistingue la persona amata, quella caratteristica, quel dettaglio, libera una carica evocatrice così intensa da suscitare sentimenti che quasi stordiscono. Oppure, quell'impercettibile muoversi delle labbra, che per pudore non sboccia in sorriso e che dirotta tutta la sua limpida energia nella lucentezza composta degli occhi, è una delle immagini più rare da osservare e più difficile da cogliere anche dall'artista; ma quando ciò accade ne restiamo impressionati per un pezzo. Campagna mugellana. Foto di Mario CalzolaiCerto è, che per rendersi conto del bello che, malgrado tanti abusati luoghi comuni, ci circonda, occorrono occhi aperti e curiosi; occhi, ma anche un cuore capace di raccogliere il messaggio. Raccogliere il messaggio però non basta! E' fondamentale che il messaggio sia trasmesso, che abbia la necessaria diffusione. E' una notizia, una buona notizia, e le buone notizie aiutano a sperare.

"Mia dolce farfallina...", non vado oltre, il messaggio che mi è stato chiesto di trasmettere è quello di un padre alla figlia all'estero e, per rispetto, non proseguo nella lettura, ma ce n'è quanto basta. L'occasione mi svela il collega in una dimensione assai diversa rispetto a quella degli abituali rapporti di lavoro. La tenerezza dell'espressione nella quale mi sono imbattuto è una sorta di "epifania", una manifestazione della ricchezza che c'è sotto la crosta di ciascuno di noi. Il formalismo e la superficialità dei rapporti che abitualmente intratteniamo, possono essere davvero rappresentati come uno spesso diaframma che impedisce l'accesso alla parte più vera di ognuno. Occorre andare oltre l'apparenza, sperare nella miniera, osare di più, abbattere le barriere predisposte per un malinteso bisogno di difesa.

"Ogni colore si espande e si adagia negli altri colori / Per essere più solo se lo guardi". Come i colori del tappeto di Ungaretti, si sgomita anche perché si ha bisogno di considerazione. Ogni uomo ha il presagio della grande dignità che gli è stata donata, il non vederla riconosciuta è un morso più lancinante di quello della fame. Il passo avanti consiste nel riconoscere anche agli altri la stessa esigenza. Il bisogno di considerazione è comunque un messaggio del quale fare tesoro. La persona che cerca considerazione non è un nemico, è un grido d'aiuto, un'amicizia pronta a sbocciare. Anche questa è una bella notizia!

Essere perdonati è molto più bello che perdonare. Il perdono è pace, è riscoprire la gioia di essere amati, è ricominciare a vivere davvero. Solo gli uomini ai quali è stato perdonato sanno perdonare. A volte anche l'aggressività è una richiesta di perdono che, per timidezza o per scarsa fiducia, non osiamo inoltrare direttamente. Eppure, la gioia dell'essere perdonati è l'unica circostanza nella quale siamo "superiori" a Gesù. Lui, a differenza degli uomini, sa perdonare anche se non ha mai avuto nulla da farsi perdonare, ma che ne sa della felicità che si prova quando si riceve il perdono, soprattutto da chi non te lo aspetti! Questa è la notizia più bella di tutte, eppure è difficile che qualcuno te la racconti. Forse è per questo che il sacramento della confessione è così poco frequentato.

Sta per iniziare il periodo delle ferie. Sia chi va in vacanza che chi rimane a casa ha la possibilità di avere qualche spazio in più per osservare e per riflettere. Impegniamoci a cercare belle notizie da raccontare. Da raccontare in casa, agli amici, in qualsiasi circostanza che si presenti. Non sarà tempo sprecato.

Giampiero Giampieri

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408