Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli
SOCIALE

IL BOOM DEGLI HOBBY ARTISTICI

Pasta di sale & Oltre

Un presepe in pasta di sale di Fiorella BettiDecoupage, fiori di carta, stencil, decorazioni su vetro e con gel, candele, patchwork, pasta di sale: da un anno non c'è tregua da "Parigi & Oltre" a Borgo San Lorenzo, perché questi passatempi artistici stanno davvero spopolando, e ogni sera le lezioni, tenute nella cartolibreria borghigiana, sono affollate, e spesso con le prenotazioni superiori alle disponibilità. "E' un boom che non è limitato al Mugello, ma si registra in molte parti d'Italia -nota Fiorella Betti, "insegnante" assai apprezzata per la pasta di sale.- Io sono convinta che alla base vi sia il bisogno di stare insieme, ed anche quello di riscoprire il gusto per gli oggetti fatti da te. Prima molto si faceva a mano, in casa, in paese, il calzolaio faceva le scarpe, si facevano i cappelli, tante donne facevano l'uncinetto, la maglia. Ora invece si lavora otto ore, senza più vedere la concretezza del nostro lavorare, che spesso è virtuale. Ecco allora il desiderio della manualità, la riscoperta delle cose semplici e del gusto del dire "Questo l'ho fatto io". Ed è interessante il fatto che vengono signore, ma anche tante ragazzine".

Un altro presepe in pasta di sale di Fiorella BettiFiorella Betti, di San Piero a Sieve, autodidatta, da cinque anni è innamorata della pasta di sale, e non passa giorno che crei qualcosa, dai presepi alle bomboniere, dalle bamboline a graziosi quadrettini, l'ultimo dei quali è stato realizzato per un collega che andava in pensione. "Prima dipingevo -racconta-, poi ho scoperto questa tecnica, che mi ha affascinato, per la sua semplicità e la sua versatilità. Le materie prime sono facilmente reperibili, non ci vogliono grandi apparecchiature -sale, farina, acqua, un forno da cucina. E soprattutto la pasta di sale ti permette di far volare la fantasia, ti dà la possibilità di realizzare quello che hai in testa."

 

Così facile? Fiorella ne è convinta: "Occorre certo un po' d'accortezza nell'uso dei colori. Ma la pasta di sale è un'attività consigliata a tutti. Ultimamente è molto utilizzata anche nelle scuole, perché è un materiale di poco costo e facile da manipolare, in grado di sviluppare l'uso delle mani. Così è adatto per i portatori di handicap ed anche per gli anziani, in quanto è una buona ginnastica, e soprattutto divertente."

 

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, dicembre 2000
Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408