Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Società
Sport
L’ATTIVITA’ DEL CIRCOLO NAUTICO MUGELLO
Bilancino, vele all’orizzonte

Sarà la prima volta: nell’orizzonte del Mugello si staglieranno dieci, venti vele. Accadrà domenica 30 maggio, a Bilancino, per la manifestazione promossa dal Club Nautico Mugello di Borgo San Lorenzo. Una giornata intensa, dedicata agli sport d’acqua, primo "assaggio" di ciò che il bacino barberinese potrà nel prossimo futuro offrire sul fronte turistico, ricreativo e sportivo.

Si comincerà al mattino, con le prove di immersione dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco. Poi entreranno in scena le barche a vela, derive da 4 metri e 70, e vaurien, scafi a due vele, per un totale di una ventina di imbarcazioni. Accanto alle vele fileranno veloci le canoe dei Canottieri di Firenze. E sarà festa del lago e nel lago fino al pomeriggio, anche con prove di vela aperte al pubblico. Sperando che non manchi il vento. Ma i rilievi fatti rassicurano: dopo le 11 la brezza non manca quasi mai, con il vento più forte intorno alle 15, e la regata dimostrativa dovrebbe essere davvero uno spettacolo pieno di fascino –vele, acqua e verdi montagne mugellane-.

Per il Club Nautico Mugello sarà la prova generale: l’intenzione del gruppo è infatti quella di realizzare sulle sponde di Bilancino un centro velico: "Lo scopo del nostro circolo –spiega Giancarlo Santelli, attuale presidente del circolo- è di offrire opportunità di avvicinarsi alla vela; così a Bilancino vorremmo contribuire alla gestione, pensiamo a una scuola di vela, a una sede, a un rimessaggio per le barche". Il Club ha già fornito anche idee e progetti, anche per il pontile, che sarà lungo 60 metri, galleggiante, idoneo per rimanere funzionante nonostante la forte escursione di livello, fino ad 8 metri. E da tempo la Federazione Nazionale Vela guarda a Bilancino come spazio idoneo per disputare gare, anche di livello nazionale e internazionale.

"Siamo il circolo nautico –dicono con allegro orgoglio in sede- più distante dal mare di tutt’Italia." E fino a qualche anno fa nei porti glielo domandavano spesso: "Ma su quale mare è il Mugello?". "Abbiamo oltre 100 soci –dice Santelli- e svolgiamo attività didattica, con lezioni per il conseguimento della patente nautica e corsi propedeutici alla vela, e attività croceristica": Ogni occasione è buona per uscire in barca: la regata più lunga e più avventurosa la fecero anno scorso, partendo e tornando a Viareggio, con meta le Baleari. Ma il Mediterraneo ormai lo hanno perlustrato tutto, da Rodi, alla costa croata, dalla Francia alla Spagna.

Gente appassionata e competente, quella del circolo mugellano: tra le loro fila c’è uno skipper professionista, diplomato all’UKSA, la scuola ingelese di vela, Bernardo Tortoli, e non sono mancate le soddisfazioni, come quella di Gianluca Grossi e Marco Margheri, che trionfarono nella Giraglia, la regata più importante della Corsica. E lo stesso Margheri tra breve disputerà le gare mondiali all’Elba.

"Ma –aggiungono in coro nella loro sede in via Montebello a Borgo San Lorenzo- il nostro club non è solo vela, ma anche convivialità: siamo prima di tutto un gruppo di amici". Del resto il Club, che ha una barca in dotazione: il "Piviere", una bara da 6 metri e 60, da guidare senza bisogno di patente, nacque 12 anni fa, intorno a un tavolo di ristorante: una decina di persone, di ritorno dalla Mostra Nautica di Genova si fermarono a Cinquale, e al ristorante Grazia –come attesta un foglio manoscritto incorniciato in sede- fu presa la decisione di dare al Mugello perfino un Club Nautico.

I requisiti per entrare nel Circolo? "La passione per il mare e per gli amici. Non siamo un circolo di elite, e del resto tra noi non c’è nessuno che abbia la grande barca da crociera. Alcuni hanno piccole imbarcazioni, che mettono volentieri a disposizione degli altri. ". Sport da ricchi la vela? "Niente affatto –ci vien risposto-. Il nostro club non ha fine di lucro e quando usciamo in barca dividiamo semplicemente le spese. Andare a vela poi costa molto meno che andare a sciare." Così, mentre già è stata programmata l’uscita estiva, durata una settimana, nel paradisiaco arcipelago croato delle Kornati, ora i soci del Club guardano soprattutto a Bilancino, e contano in una manifestazione di grande impatto. "Le porte del nostro Circolo –conclude Santelli- sono sempre aperte: il giorno di incontro è il venerdì sera, dalle 21.30, in via Montebello".

Paolo Guidotti © il filo, maggio 1999

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408