Link alla Homepage
Menu

Copertina luglio-agosto '08
La copertina del mese
GLI ARTICOLI
sport

PATTINAGGIO ARTISTICO, UNO SPORT MOLTO PRATICATO

Mugello a rotelle

Alcune atlete del pattinaggio artistico di Vicchio che hanno partecipato al Trofeo regionale di Campi di Bisenzio, classificandosi secondeLi chiamano “sport minori”. Definizione forse ingenerosa, a ben vedere. Si prenda, in Mugello, il pattinaggio artistico: tante bambine e ragazze che con passione e dedizione si allenano, società che pur senza risorse e sponsor importanti, resistono e crescono, con risultati di notevole valore. Di recente, ad esempio, Giulia Innocenti, 13 anni, di Vicchio, della società Black Panthers è salita sul podio nazionale, terza assoluta ai campionati italiani di Scanno, in Abruzzo: una sorpresa, ma –dice chi l’ha vista pattinare- meritatissima.

Sport minore il pattinaggio viene purtroppo considerato dalle amministrazioni comunali: da anni Borgo San Lorenzo promette una pista regolamentare, che però non è mai stata realizzata. E anche a Vicchio, dove pure una pista c’è, ma il comune l’ha lasciata in parte scoperta, e gli allenamenti delle piccole pattinatrici devono vedersela con il freddo, la pioggia, il troppo caldo, gli escrementi dei piccioni, la polvere e la sabbia provenienti dal vicino campo sportivo.

Ma loro  vanno avanti, una passione, quella del pattinare su rotelle che in Mugello ha radici piuttosto antiche. Si iniziò a Borgo San Lorenzo negli anni ’80, al circolo Spazio 3: un salone da ballo per pista, troppo piccolo, e in “condominio” con altre attività. Spazio 3 per anni vide comunque passare tante ragazze e anche qualche ragazzo, e non mancarono risultati di rilievo, grazie alla bravura e alla pazienza dell’istruttrice Laura Quadri, che per molti anni ha animato il gruppo di pattinaggio del circolo, con numerose iniziative, esibizioni e formando diverse ragazze, che poi hanno continuato non solo a pattinare ma anche ad insegnare questo bello sport, che unisce abilità atletiche a sensibilità musicale, fantasia e ritmo.

Giulia Innocenti, 13 anni di Vicchio arrivata terza ai campionati italiani di ScannoLa richiesta di una pista degna di questo nome rivolta all’amministrazione comunale borghigiana cadde però nel vuoto. Le promesse non mancarono, la società Vivilosport doveva realizzare al Romanelli diversi impianti, e tra questi anche una pista (ipotizzarono anche di realizzare una pista multiuso, per pattinaggio a rotelle e pattinaggio su ghiaccio). Ma tra il dire e il fare.... Così le tante pattinatrici mugellane furono costrette a cercare casa altrove. Nacque una società a Scarperia, la “Pattinaggio Mugello 2002” che oggi conta numerose praticanti, e che ha investito molto, realizzando presso il circolo MCL una pista (anno scorso per le festività natalizie ha portato con successo in Mugello anche una pista di ghiaccio), e poi un’altra a Vicchio, le “Black Panthers”, spinta in particolare dalla grande passione di Paola Panizza:. “E’ dal 1994 che insegno a Vicchio, prima ero giudice internazionale. Siamo un bel gruppo e le soddisfazioni non mancano. Nemmeno le difficoltà, le piste inadeguate, la mancanza di ogni finanziamento. Ma quando c’è la passione gli ostacoli si superano. Quando ad esempio, alcuni anni fa, non avevamo più pista a Vicchio, il gruppo –allora erano 20-25 ragazzine- andò a pattinare a Londa, e anche lì ho allenato, per quattro anni, vincendo due titoli italiani.

Andare a Londa è stato un bel sacrificio, ma le ragazze che hanno resistito ora sono il gruppo di traino della società”. Che ora conta oltre cinquanta atleti/e, provenienti da Vicchio, Borgo e Rufina.

Paola non tralascia le soddisfazioni: “Ormai riusciamo spesso a salire sul podio, e a livello provinciale abbiamo una squadra forte, raccogliendo i frutti di un buon lavoro fatto. Anche il gruppo promozionale dei più piccoli inizia ad avere campioni provinciali”. Ma in questa disciplina si sa andare oltre le gare e l’agonismo: “Teniamo tantissimo –dice l’istruttrice- a creare un gruppo che sì faccia sport e impari le regole del pattinaggio, ma anche che si diverta, sia unito, abbia il piacere di venire a pattinare”.

Per chi è indicato il pattinaggio? “Per tutti, dai 4 anni in poi”. Maschi compresi: sono diversi i ragazzini che si avvicinano, anche se spesso poi optano per il solito calcio. “Nelle nostre fila però abbiamo Amos Bartolini, che ha iniziato quest’anno a gareggiare, e ha vinto spesso”. “Il pattinaggio –continua Panizza- è uno sport completo, che forma anche il carattere, la costanza. In questo è duro, non devi mollare alla prima”.

Chi è interessato può rivolgersi direttamente alle istruttrici, da settembre presenti alla pista di pattinaggio di Vicchio il martedì e giovedì dalle 16 alle 18, oppure telefonare ad Olga, 329-0741234 o Paola 348-7479175.

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, luglio-agosto 2008

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408