Link alla Homepage
Menu


La copertina del mese
GLI ARTICOLI
il filo del paradiso

LUCO RICORDA ROBERTA

Il sorriso di Dio…

Una sera di settembre Roberta ci ha lasciato. E’ il giorno liturgico dedicato al Santo Nome di Maria, e lei,  così devota alla Madonna è stata accolta  fra le Sue braccia come desiderava e sperava.

Durante la sua malattia ha accettato  fin dall’inizio la volontà di Dio offrendo la sua esistenza  fatta di tanta sofferenza fisica ma anche di tanta gioia e serenità, impegnandosi a valorizzare  la sua vita e  farne dono di sé   “… per la mia famiglia, per la mia parrocchia, per i poveri di padre Franco, per il mondo intero…”  Noi siamo stati testimoni beneficiati  della sua fede, del suo coraggio, della sua gioia. Siamo grati del grande Dono di Roberta che attraverso la luminosità del suo sguardo, la sua gioia donata a piene mani, ma soprattutto  attraverso la sofferenza accettata per e con amore ci ha fatto assaporare la  carezza e il  sorriso di Dio… La sua casa è diventata  un luogo di pellegrinaggio, un richiamo incensante  al nostro bisogno interiore di avere risposte, come voler  attingere “ALL’ACQUA CHE DISSETA, ”  (Gv. 4-15,16) o come i discepoli, che seguendo Gesù gli chiesero - Dove abiti?  E Lui rispose – “ VENITE E VEDETE!”- (Gv. 1-35,39 )  e  Roberta  è stata per ciascuno di noi  meraviglia, stupore,  abbraccio, carezza… sorriso di Dio.

Ciao Roberta, ti salutiamo così, semplicemente, per esprimerti ancora una volta  la gioia del nostro grazie. Il nostro cuore non riesce a pensarti definitivamente “altrove”così come tanti altri nostri cari che già vivono la  dimensione dell’Eterno. Noi non riusciamo a comprendere; ma tu conosci il nostro dolore che ci rende muti, che ci schiaccia il cuore. Tu che conosci quali domande salgono dal profondo, aiutaci  a rispondere,  tu che hai cercato il Mistero e ora lo contempli svelato, tu che  sai e conosci il mistero della vita e della morte, aiutaci a sollevare la testa, a riprendere la strada, a farci capire  che ogni cosa ha la sua ragione in Cristo, così come ci hai testimoniato. Ti siamo grati. carissima Roberta,  per la serenità e la capacità  con cui hai affrontato la terribile prova della sofferenza, per averci regalato il sorriso e la gioia; ti siamo grati per averci insegnato che ogni chiamata deve avere la sua risposta, quella che sempre ti saliva spontaneamente dal cuore: Eccomi!; ti siamo grati perché, ora che sei nella beatitudine, starai china su di noi, sulla tua mamma, su Paolo e Jonatan, su i tuoi fratelli e su tutta la tua famiglia che ti ama e  che hai amato. Sul nostro Priore che ti ha accompagnato  e sorretto nell’evento che stava per compiersi e al quale hai chiesto “ … mi aiuti a morire…”  Ti siamo grati perché  hai colmato di preghiera le tue ore e la tua vita, e ora   sei  salmo della gioia, dell’Alleluia davanti al Vivente, all’Amen! (cfr. Ap 1,18;3.14). Ora sei piena di quel Dio in cui hai creduto e sperato;  noi  poveri di te.

 M. B.

Una testimonianza

….La settimana dopo Pasqua ho incontrato Roberta alla quale a settembre  era stato asportato un rene a causa di un tumore. Dopo sei mesi al controllo, il medico le aveva comunicato che il male non era stato fermato e che da un momento all’altro poteva riprendere con tutta la sua forza. Di fronte a questa realtà così cruda in una notte di grande angoscia si è rivolta a Gesù Crocifisso e gli aveva offerto la sua vita: “Se questa è la tua volontà il l’accetto, ti chiedo soltanto la forza di affrontarla. In quello stesso momento si è sentita avvolgere come da un fuoco che le ha infuso una grande gioia e pace interiore. Le è scomparsa ogni paura e si è trovata piena di coraggio. Al Parroco quando è andato a trovarla ha detto: Priore, ora deve aiutarmi ad andare in paradiso!” Il Priore quando le ha portato Gesù nell’Eucarestia le ha chiesto:”Dimmi in una parola cos’è il paradiso” E lei, accennando al tavolo dove era la particola ha detto: “E’ Lui!”…

(Testimonianza raccolta da Gabriele M.)

 

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, novembre 2008

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408