Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli
Chiesa

RITROVATO UN AFFRESCO 
DEI "VECCHI" SCOUT BORGHIGIANI

Scout di ieri, scout di oggi

L'inaugurazione della nuova sede, 25 febbraio 2001, a Borgo San LorenzoScout ieri, scout oggi. L'ultima domenica di febbraio il noviziato del gruppo scout di Borgo S. Lorenzo ha organizzato, in una mattinata, un incontro tra i gruppi di scout attuali ed alcuni borghigiani che sono stati scout diversi decenni fa a Borgo San Lorenzo. 

L'occasione è venuta dalla sorpresa del ritrovamento -durante i lavori di sistemazione della sede, al Centro Giovanile-di un affresco, realizzato più di cinquant'anni fa, ad opera di Ferdinando Donatini: nel grande dipinto, riaffiorato togliendo la vernice soprastante, si vede disegnato San Giorgio, L'affresco riscoperto, di Ferdinando Donatiniil patrono degli scout, in armatura e a cavallo, seguito da una schiera di scout in "divisa perfetta". Così all'incontro domenicale, nel quale era prevista l'"inaugurazione" dell'affresco ritrovato, c'eravamo proprio tutti: dai bambini di terza elementare agli adulti, riuniti insieme.

 

Il ritrovo è iniziato la mattina con una gustosa colazione a base di dolci fatti dagli stessiAll'interno della sede, ad ammirare l'affresco inauguranti, poi, in un grande cerchio, sono stati presentati gli ospiti che hanno introdotto la loro storia su quella strada intrapresa tanti anni fa: negli anni '40 infatti a Borgo San Lorenzo fu fondato il primo gruppo scout. Hanno fatto subito presente che era stata un'esperienza bellissima, anche se dal ricordo sfuocato, e che alcuni, purtroppo, non erano più con noi. Poiché il tempo stringeva, non hanno potuto raccontare molti loro ricordi ed esperienze "d'epoca". Erano stati preparati anche alcuni pannelli, con fotografie raffiguranti i gruppi di scout borghigiani degli anni '40. Nonostante che il tempo trascorso insieme sia stato più breve del previsto abbiamo potuto fare un tuffo nei ricordi.

Alla fine tutto si è concluso come era iniziato: con un grande cerchio.

Nel guardare i più piccoli siamo tornati indietro nel tempo. Alcuni anni fa eravamo come loro e adesso... adesso siamo ancora qui. Cosa ci ha spinto a continuare?

Dopo questa giornata siamo tutti più ricchi. Il ritrovamento inaspettato del dipinto ha provocato forti emozioni, ma sapere che durante la guerra, all'epoca dei nostri nonni, esistevano alcuni gruppi come noi oggi, ci fa capire che la nostra strada ha radici antiche e che vale la pena continuare, anche se alcuni momenti saranno più difficili di altri. Da sentiero si è trasformata in strada asfaltata. I tempi sono cambiati, la società è cambiata. Ma dopotutto, noi scout siamo abituati alle salite, sappiamo però che dopo una salita c'è una discesa. Ci auguriamo che questa strada non venga mai interrotta e... che ci sia anche qualche pianura!

IL NOVIZIATO DEGLI SCOUT DI B.S.L.

il filo, Idee e notizie dal Mugello, marzo 2001
Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408