Link alla Homepage
Menu

Copertina del Filo di settembre
La copertina del mese
GLI ARTICOLI
testimonianze

FARE IL BARELLIERE CON L’UNITALSI

Con l’umanità che soffre

Prima del partenza del viaggio di ritorno.Anche a settembre e a ottobre l’Unitalsi mugellana parteciperà attivamente a due pellegrinaggi a Lourdes. Un’esperienza speciale per tutti coloro che vi prendono parte. Lo sottolinea una delle “colonne” del gruppo “Mugello” di Borgo San Lorenzo, Mauro Belli; “Una cosa è la gita a Lourdes fatta in maniera privata, con auto, pullman o altri mezzi; altra cosa –dice Belli- è il pellegrinaggio fatto e vissuto con i malati ed i disabili: sono se giorni di vita in comune, due dei quali in viaggio, ed è un'esperienza forte che lascia il segno."

Il cantà Maggio è arrivato a Lourdes. In piedi da sinistra Donella Gensini, Franca Appariti, Caterina Giovannini, Silvano Ceseri, Luciana Pini. Sedute: Fiorella Labardi, Marisa Verdi, Anna Ronchini. In ginocchio davanti: il barelliere Leonardo Tarchi."Dopo venti anni di servizio come barelliere -continua Belli- ho avuto  assegnato quest’anno il servizio alle piscine, nelle quali vengono immersi tutti coloro che lo richiedono, in maggioranza disabili, provenienti da tutto il mondo e di tutte le religioni. Non ci sono, o per lo meno non trovo, le parole per descrivere quanto si provi: posso solo dire che ho visto l’umanità che soffre. E il mio augurio, in modo speciale va ai giovani, che possano provare esperienze simili”.

Un vescono (Mons. Vasco Bertelli), un barelliere, la presidente della sottosezione Unitalsi MugelloBelli ci mostra anche le foto del pellegrinaggio di fine luglio, foto che qui pubblichiamo. Dopo il pellegrinaggio “Bambini di pace” effettuato a giugno, organizzato dalla sottosezione Unitalsi “Mugello” di Borgo San Lorenzo, al quale parteciparono 57 persone tra bambini e accompagnatori, quello di luglio è l’appuntamento più tradizionale e numericamente consistente, promosso dalla sezione toscana, che quest’anno, in occasione del 150.mo anniversario delle apparizioni, ha visto partire da Firenze e da Grosseto diretti a Lourdes due treni con 1218 persone e un aereo con 210 persone.

Parte del salone con gli spettatori del Maggio: in primo piano Vanni Degl'Innocenti“Il gruppo di Borgo –nota Belli- è stato presente con 34 persone fra pellegrini, disabili e personale di servizio. Quanto a quest’ultimo mi preme precisare che esso ha la cura completa dei malati e dei disabili sia in viaggio che a Lourdes, e che anch’esso –cosa che forse molti non sanno- si paga per intero la quota del viaggio”. Un “sacrificio” economico e di tempo, ampiamente ripagato dalla gioia di un’esperienza sicuramente straordinaria e coinvolgente.

 

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, settembre 2008

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408