Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli
Preghiere
FESTEGGIARE LA PASQUA E' CREDERE NELLA RESURREZIONE

Pensare alla vita eternaCristo è risorto!

Pensare alla vita eterna come eterno riposo - parlo di un riposo statico, abbastanza vicino all'ozio - non mi si presenta come una bella prospettiva. Sia chiaro, probabilmente ragiono attorno a questo tema da bestia, ma non riesco a pensare alla piena rivelazione dell'amore di Dio con verbi privi di movimento. La recente scomparsa di una cara persona, una sorta di moto perpetuo, m'induce a fantasticare che per premio non le si possa fare lo spregio di riposarsi. Le immagini che mi si presentano vanno da quella di un'allodola che canta la sua gioia volteggiando attorno al trono dell'Altissimo a quella di un volto che sprizza luce, perché finalmente le si svela il segreto della vita che amava tanto anche quando era tra noi; oppure a quella di un cuore che pulsa a ritmi vertiginosi perché tante tessere di un mosaico, composto da persone dell'al di là e dell'al di qua, si scompongono e si ricompongono riflettendo un'espressione sempre nuova di Gesù. "Infatti, - scrive S. Ambrogio - riposare in Dio e vedere le sue delizie è come sedere a mensa ed essere pieni di tranquillità". Ma, immaginando ancora la cara persona, la vedo interpretare anche la tranquillità in modo - per così dire - abbastanza mosso. E non mi è difficile pensarla ad escogitare, con grande passione, il modo di favorire il nostro cammino verso la gioia eterna.

Si sa, l'uomo quando riflette intorno alle cose ultime balbetta anche con il pensiero. D'altro canto, ha bisogno di provare ad immaginarsi ciò che lo aspetta, pur sapendo di procedere per grossolanissime approssimazioni. Se non lo fa, corre il rischio di considerare l'andare incontro alla vita eterna più come una condanna che come dono smisurato e immeritato dell'amore di Dio per la sua creatura. Se rifletto su di me, troppe volte mi sorprendo a vivere come se la vita eterna non esistesse.

So che le cose terrene sono al massimo figura di quelle celesti, ma seppure per analogia qualcosa hanno da dirmi. Mi parlano di sete d'armonia, di bisogno di significato, di una vitale aspirazione alla verità. Gesù incarnandosi ha manifestato la possibilità che queste esigenze trovino una risposta definitiva. Lui stesso è la risposta. E' quindi interpellando e lasciandomi interpellare da Lui che posso scovare qualche traccia d'eternità anche in questa vita. La fede e la speranza finiranno - ci dice S. Paolo -, solo la carità continuerà ad essere per sempre. E' allora la carità, l'amore il legame che fin d'ora ci lega all'eternità. L'amore ha creato l'universo e lo conserva in essere. L'amore è incorruttibile, nemmeno la morte può nulla contro di lui. Però quanta fatica a passare dalla lettera alla vita, dalle parole alla conversione!

L'amore è vivacità, è azione continua di rinnovamento, è percezione della bellezza nella sua accezione più profonda, è dire grazie con tutto il nostro essere, è intuire la beatitudine anche nella sofferenza, è rinnovato stupore nel sapersi ogni momento di fronte al nostro Creatore. La Chiesa, l'associazione fondata da Gesù che per tessera ha il battesimo, è la compagnia di coloro che credono nell'amore, nell'amore che vince la morte. Sanno di tradirlo l'amore, ma sanno anche che l'amore li rincorrerà per ogni dove pur di riconquistarli. tombavuota.GIF (606 byte)

La Pasqua è la festa di coloro che credono nell'amore. E' la festa dell'amore che vince la morte. E' festa di grande gioia e di grande movimento la Pasqua. E' un'esplosione di luce. E' il pegno che tutti ci ritroveremo, amici e, cosa ancor più bella, che deve indurci a superare la nostra ristrettezza di vedute, coloro che oggi facciamo fatica a considerarli tali. Ne vedremo delle belle! Che questa lieta consapevolezza illumini la nostra vita e, perché no, anche i nostri visi, troppo spesso pensosi perché non pensiamo a niente.

Giampiero Giampieri
© il filo, marzo 1999

Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408