Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli Società
Opere Pubbliche
VARIANTE DI VALICO AUTOSTRALE BARBERINO-SASSO MARCONI

Si prepara
il grande cantiere
Il tracciato della variante di valico

Nei cinque anni previsti per la costruzione, 1400 addetti lavoreranno ai 22 km. di nuova autostrada del tratto toscano che raddoppierà il tratto appenninico dell'autostrada dei Sole, la cosiddetta "variante di valico".

Un'opera imponente che per attraversare i 60 km di montagne e creare un nuovo percorso autostradale tra Barberino Mugello e Sasso Marconi, richiederà migliaia di miliardi e il cui inizio, se si troveranno i fondi necessari, è previsto per il prossimo anno.


QUANTI AL LAVORO

Quello degli addetti è uno dei dati forniti dagli studi preparatori: ed è interessante notare come dei 1400 posti di lavoro che si creeranno ben pochi saranno a vantaggio dei Mugello, in quanto per le lavorazioni di cantiere, gli operai, i tecnici e gli amministrativi verranno quasi totalmente da fuori, assunti dalle ditte che vinceranno gli appalti.

La ricaduta occupazionale sarà dunque assai bassa. Unica chance per i mugellani resterà il verde.

Poiché, dice il progetto, la domanda rivolta al settore vivaistico e all'attività di forestazione sarà, nel territorio di Barberino, sostenuta e prolungata nel tempo, "per le lavorazioni connesse al settore forestale si profilano delle opportunità favorevoli all'impiego di manodopera locale. Le opere di rinverdimento infatti richiedono prevalentemente materiale di impianto locale. Ciò potrebbe favorire sviluppo in loco dei vivaismo e la disponibilità di manodopera specializzata, sia nei lavori iniziali di impiantoche nella successiva manutenzione.

STUDI E PROGETTI

Dicevamo degli studi preparatori: mai come questa volta infatti si è preteso, soprattutto dalle amministrazioni locali, una serie di garanzie tese non solo a minimizzare l'impatto ambientale e sociale dell'opera, ma anche a valorizzare la zona, prevedendo una serie d interventi di non poco conto.

Da qui tutta una serie di studi preparatori, in modo da evitare le esperienze dei passato, quando, ad esempio, si e iniziato a costruire l'invaso di Biancino, scoprendo poi che non si sapeva dove prendere le pietre necessarie per la diga.

CAVE E DISCARICHE

Uno degli aspetti interessanti dei progetto paesaggistico di restauro e valorizzazione ambientale è proprio la stima dei materiali necessari per la costruzione della nuova autostrada, l'ubicazione delle cave per l'approvigionamento dei materiali e delle discariche dove poter collocare ciò che sarà estratto dalle gallerie. Per il tratto toscano dei raddoppio autostradale, ovvero senza considerare il restante tratto emiliano, lungo il doppio, gli scavi assommano a oltre 5 milioni di metri cubi. -in particolare gli inerti per i calcestruzzi, gli stabilizzati e i conglomerati bituminosi saranno reperiti in cave. A questo scopo sono state individuate ben 44 aree, soprattutto nel firenzuolino, adatte per l'attività estrattiva. Naturalmente non tutte si trasformeranno in cave: queti 44 siti sono potenziali, e la scelta spetterà alle amministrazioni comunali interessate.

GALLERIE E VIADOTTI

Il tratto toscano della nuova autostrada appenninica sarà quasi tutto in galleria: la più lunga sarà quella di Poggiolino di 8890 metri, e la più lunga a costruire, tanto che si calcola che occorrerà un anno e mezzo più delle altre opere. 12 gallerie e 10 viadotti formeranno il nastro d'asfalto destinato ad alleggerire i'attuale tratto appenninico dell'Autosole.

Questi i progetti: ma su tempi e costi, come l'esperienza insegna, è meglio non scommettere.

Paolo Guidotti

 


AGGIORNAMENTO 1997

Nel secondo semestre 1997 sono iniziati i lavori, nel territorio di Barberino di Mugello, e la fine dell'anno ha visto soprattutto dibattere sulla destinazione dei "fondi compensativi" previsti negli accordi del 1990-1991: 85 miliardi per lo sviluppo del Mugello.


© il filo, Idee e notizie dal Mugello, ottobre 1991
Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408