• youtu.be
Caricamento Eventi

Eventi Search and Views Navigation

Evento Views Navigation

9:00

Uffizi Diffusi a San Godenzo

Agosto 20 @ 9:00 - 18:00
|Evento ricorrente (vedi tutto)

Un evento ogni 1 giorno(i) che inizia alle 9:00, che si ripete fino al 21 Agosto 2021

San Godenzo è una delle prime tre sedi scelte dal Direttore Eike Schmidt per ospitare il patrimonio artistico delle Gallerie degli Uffizi nell'ambito del progetto “Uffizi diffusi”. In occasione del 700esimo anniversario dalla morte di Dante Alighieri e dei 600 anni dalla nascita di Andrea del Castagno il nostro territorio ospiterà, nel centro vista de Il Castagno d’Andrea, l’opera appena restaurata di Andrea del Castagno tratta dal ciclo di affreschi Gli uomini e le donne illustri, raffigurante Dante Alighieri. Il progetto “Uffizi diffusi” non poteva non toccare San Godenzo, paese che fu protagonista nella vita del sommo poeta e che siamo certi si rivelerà un eccellente scrigno per questa opera strettamente legata al nostro territorio. Fondazione CR Firenze eGallerie degli Uffizi lanciano ‘Terre degli Uffizi’ Piano di attuazione dell’accordo di collaborazione tra le Gallerie degli Uffizi e la Fondazione CR Firenze nell’ambito del programma del museo ‘Uffizi Diffusi’. SAN GODENZO (Firenze) Titolo della mostra: Dante Alighieri e Andrea del Castagno tornano a San Godenzo Luogo: Centro visita del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna Date: 26 luglio - 23 agosto 2021 Progetto: Per il Comune di San Godenzo nel 2021 c’è una doppia ricorrenza: il settecentenario dantesco e i seicento anni dalla nascita di Andrea di Bartolo di Bargilla, detto Andrea del Castagno, appunto per il suo luogo di nascita. Gli Uffizi posseggono fra i ritratti degli Uomini illustri, affreschi staccati da Villa Pandolfini a Legnaia, quello di Dante Alighieri che è stato recentemente restaurato dall’Opificio delle Pietre Dure. La celebre effigie del “ghibellin fuggiasco” trascorrerà l’estate 2021, a partire dal 26 luglio, al fresco delle foreste casentinesi ai piedi del Falterona. Sarà celebrato così il suo autore e ricordato nel contempo anche il Convegno dei fuoriusciti Ghibellini che ebbe luogo nell’abbazia di San Godenzo nel 1302 quando Dante era già esule con gli altri da Firenze e condannato a morte in contumacia dal gennaio del 1302. Di lì a poco l'Alighieri avrebbe lasciato la sua Toscana per non farvi mai più ritorno.

Ulteriori informazioni »

20:30

Marradi, Genetliaco Campaniano

Agosto 20 @ 20:30

Evento organizzato dal Centro Studi Campaniani con il patrocinio del Comune di Marradi che si terrà a Marradi venerdì 20 agosto 2021 ore 20.45 nella Corte delle Domenicane presso la sede dell’Associazione, via Castalnaudary, 5 . La ricorrenza dei 700 anni dalla morte di Dante è l‘occasione per approfondire i legami tra il “ghibellin fuggiasco” e il poeta vagabondo di Marradi, che dichiara apertamente di avere innestato nella propria poetica “la più viva sensibilità moderna nella linea della più pura tradizione italiana”. I riferimenti espliciti, i richiami, il lessico, i sintagmi e le reminiscenze dantesche( non solo della Divina Commedia, ma anche della Vita Nova), sono numerosi nell’opera di Dino Campana, ma il dantismo di fondo è dato dal modello archetipico del viaggio su cui si adagiano la trama e la struttura del libro. Una poesia che racconta un viaggio, un cammino “nello spazio” “fuori del tempo” è una “poesia di movimento”.Una poesia che ha la sua massima esemplificazione in Dante Alighieri e che Campana sente propria : “Riposo ora per l’ultima volta nella solitudine della foresta. Dante la sua poesia di movimento, mi torna tutta in memoria. O pellegrino, o pellegrini che pensosi andate !.”

Ulteriori informazioni »
+ Esporta eventi