Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Turismo cultura
I luoghi notevoli di San Godenzo

I LUOGHI DI SAN GODENZO

 

Pieve di San Babila a San Bavello

Oratorio di Santa Lucia

Oratorio intitolato a S. Lucia. San Bavello. San GodenzoProvenienti da Dicomano, sulla statale, una strada comunale sale alla Pieve di S. Babila a San Bavello.  

Costruita a cavallo fra l’XI e il XII sec. nelle vicinanze di un castello dei conti Guidi, distrutto dai Fiorentini nel 1341 e del quale rimangono appena alcuni resti fra i quali un piccolo Oratorio intitolato a S. Lucia, poco più a monte. 

 

Restaurata una prima volta nel 1892, dopo il terremoto del 1919, le cui conseguenze sono documentate in alcune foto conservate nella sacrestia, la chiesa venne praticamente ricostruita, nel 1924; rare tracce dell’antica struttura restano, solo in alcuni punti, nelle parti più basse della muratura.  

La facciata e l’abside sono costituite da pietre ben squadrate e allineate, mentre i fianchi ed il campanile presentano una muratura di pietrame di vario taglio e meno regolare.

Sulla facciata si apre una porta di stile quattrocentesco con lunetta a tutto sesto che ospita una moderna immagine della Madonna fra due angeli, coperta da una piccola tettoia a due spioventi.  Al centro della facciata spicca un rosone a vetri con l’immagine di S. Babila.  

Il campanile a torre, differisce dall’originale per la forma della cella campanaria che era a vela, su due livelli, con tre campane ed ora è quadrata come la struttura di base.  L’interno, coperto a capriate, è costituito da un’unica navata invece delle originarie tre navate scandite da due file di archi sorretti da pilastri rettangolari, coperte da un unico tetto a due sole falde.  Le pareti interne rispecchiano la struttura muraria di quelle esterne; i tre altari e il fonte battesimale sono in pietra.  Sopra i due altari laterali, al centro della navata, si trovano due dipinti su tavola di non molto pregio: a destra un S. Giuseppe Operaio  col  Bambino  e  a  sinistra una Vergine col Bambino.  

Di buona mano appare invece una tela raffigurante S. Babila che si trova a fianco dell’altar maggiore, dietro al quale, poco fuori dell’abside,  c’è un bel Crocifisso al quale occorrerebbe un sollecito restauro.

 (S. Messa la domenica alle ore 9,00. Tel. 055 837 9001).

 

 

© Notizie  e foto tratte da il volume "Il Mugello" di Massimo Certini e Piero Salvadori (ed. Parigi & Oltre, Borgo San Lorenzo, 1999)
Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: info@ilfilo.net, Tel. 333 3703408